Guarire dal cancro è possibile?

Guarire dal cancro è possibile?

ACIDOSI CELLULARE, UNA DELLE CAUSE DEL CANCRO

otto-warburgIl dr. Otto Warburg, premio Nobel per la medicina nel 1931, già nel 1923, scoprì la causa del cancro ed in buona sostanza, anche delle altre malattie cronico-degenerative: l’Acidosi Cellulare.

COSA FA L’ACIDOSI CELLULARE?

L’acidosi cellulare causa l’espulsione dell’ossigeno e la mancanza di ossigeno nelle cellule crea un ambiente acido, provocando uno stato di squilibrio del sistema acido-basico della cellula stessa, non permettendole di ripulirsi dalle tossine.
La mancanza di ossigeno e l’acidità, quindi, sono due facce della stessa medaglia: se una persona ha eccesso di acidità, automaticamente avrà mancanza di ossigeno nel suo sistema, con conseguenti danni alla salute.
Privando una cellula del 35% del suo ossigeno per 48 ore,  è possibile che si converta  in un cancro.
I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini e le cellule tumorali possono sopravvivere soltanto con glucosio (e quindi zuccheri) e in un ambiente privo di ossigeno (e questa è una regola senza eccezioni).
Pertanto, anche se sembra paradossale, il cancro non è altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente acido e privo di ossigeno. 
In sintesi, le cellule sane vivono in un ambiente ossigenato e alcalino che ne consente il normale funzionamento,  con conseguente scambio tra acquisizione di nutrienti ed eliminazione di tossine,  invece le cellule tumorali vivono in un ambiente acido e carente di ossigeno.
Noi nasciamo alcalini (il liquido amniotico ha un pH di 7,35) e non acidi, quindi per mantenere uno stato di salute ottimale, dobbiamo cercare di mantenere il pH dei nostri liquidi corporei (compreso il sangue) tra valori che vanno da 7,35 a 7,45.

DA COSA È PROVOCATA L’ACIDOSI CELLULARE?

Dall’assunzione di cibi  che hanno un alto potere acidificante, ma anche avere una visone negativa della propria esistenza, produce acidosi.
Mentre l’assunzione di prodotti a base vegetale produce un terreno alcalino, che non favorisce l’insorgenza di acidosi, e che aiuta l’equilibrio acido-base del sistema metabolico.
Ma noi siamo onnivori! Come facciamo a nutrirci prevalentemente di alimenti vegetali?
Gli esseri umani sono onnivori “comportamentali”, ma in realtà  non lo sono da un punto di vista  strutturale-anatomico.
E qui è importante fare una riflessione: l’essere umano discende dalle scimmie e non dal leone. 
Lo scimpanzé è erbivoro, anzi per la precisione frugivoro (si nutre di frutta e bacche), eppure ha una forza sovrumana.
Se fossimo carnivori avremmo:
  • una bocca con dei canini molto pronunciati, adatti a strappare la carne;
  • dei lunghi artigli, atti a smembrare la preda;
  • una mandibola che mastica solo in verticale e non lateralmente (come per gli erbivori);
  • un intestino lungo al massimo da 3 a 6 volte la lunghezza del corpo (per digerire più velocemente e per non far putrefare la carne all’interno),  e non da 10 a 11 volte la lunghezza del corpo (gli erbivori hanno un intestino lungo da 10 a più di 12 volte la lunghezza del corpo).

ALLORA COSA DOBBIAMO FARE?

Mantenere uno stato di equilibrio acido-basico del nostro sistema metabolico. Come?
  • Bevendo acqua alcalina ionizzata  (noi siamo composti dell’70/80% di acqua  ed ogni reazione biochimica all’interno dell’organismo necessita di acqua),
  • consumando regolarmente estratti vegetali di succo vivo
  • mangiando cibi non acidificanti.
Idratazione ed alimentazione corrette, giocano un ruolo fondamentale nel mantenimento della nostra salute ed anche nel miglioramento di malattie già esistenti.
Se le nostre cellule sono pulite ed ossigenate, hanno l’energia per riprodursi al meglio. Altrimenti, se sono intossicate, sono terreno fertile per la riproduzione,  al loro interno di virus, parassiti, lieviti e funghi, tutti organismi che vivono in uno stato di ipossia, cioè di carenza di ossigeno.
DOVE TROVO ACQUA L’ALCALINA IONIZZATA E CIBI ALCALINI?
Presso il nostro locale polifunzionale Animo Basico di Ladispoli, in Via Settevene Palo, 54.
Con una tessera associativa di € 30 annue e lasciando un’offerta libera ogni volta che ci si approvvigiona,  si può ritirare acqua alcalina prodotta al momento con il nostro ionizzatore, con un residuo fisso molto basso ed un pH 10.
Si possono anche acquistare cibi rigorosamente privi di proteine animali oltre ad  avere consigli sull’assunzione di cibi non acidificanti.
La nostra esperienza di vita, professionale e di  salute nell’ambito delle terapie non convenzionali, ci ha portato ad aprire un locale molto particolare che rappresentasse un umile punto di riferimento per coloro che vogliono approfondire l’argomento “Salute Alcalina”  o semplicemente per i curiosi che vogliono saperne di più.
Troverete accoglienza e disponibilità, davanti ad una tazza di caffè ed un croissant vegetale od un estratto di succo vivo, per scambiarci i nostri rispettivi percorsi di vita  e fare conoscenza.
Vi aspettiamo tutti i giorni dalle 7.30 alle 19.30 e anche la domenica mattina.

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata


7 + 1 =